Paghetta, orario di lavoro e contratto per au pair nei Paesi Bassi

A quanto ammonta la paghetta per gli au pair nei Paesi Bassi? Quali sono le condizioni di lavoro? È obbligatorio stipulare un contratto? Qui troverete tutte le informazioni più importanti per famiglie ospitanti e au pair.

Ragazza alla pari con un portafoglio in mano
  • Contratto

    È importante che au pair e famiglia ospitante discutano a priori di quali sono le loro aspettative reciproche rispetto a questa esperienza. Nei Paesi Bassi è obbligatorio che il rapporto tra famiglia ospitante e au pair sia definito all'interno di un contratto. Sarà l'agenzia a fornirvi il modello del contratto.

    Risoluzione del contratto

    Il contratto è valido per tutta la durata del soggiorno. Tuttavia, è possibile decidere di recedere dal contratto au pair anticipatamente nel caso in cui, per esempio, l'au pair e la famiglia non riescano più ad andare d'accordo. In tal caso è necessario rispettare un preavviso di 14 giorni. Questo lasso di tempo darà all'au pair la possibilità di trovare un'altra famiglia o di organizzarsi per il rientro e alla famiglia l'opportunità di trovare un sostituto. Per motivi gravi è possibile risolvere il contratto immediatamente e senza preavviso.

  • Durata del soggiorno

    La durata massima di un soggiorno alla pari nei Paesi Bassi è di un anno.

  • Compiti

    La durata massima di un soggiorno alla pari nei Paesi Bassi è di un anno.

    In quanto au pair, le sue responsabilità principali riguardano prendersi cura dei bambini della famiglia ospitante e occuparsi di piccole attività domestiche. Insieme alla famiglia ospitante. l'au pair stabilirà un piano giornaliero che descriva le sue attività.

    Più informazioni al riguardo:

  • Paghetta

    Nei Paesi Bassi la paghetta è una cifra compresa tra 300 e 340 euro al mese. 

  • Vitto e alloggio

    Oltre alla paghetta, l'au pair riceverà vitto e alloggio. Avrà diritto a vitto e alloggio gratuiti anche in caso di malattia e durante le ferie.

  • Orario di lavoro

    Nei Paesi Bassi l'orario lavorativo non può superare le 30 ore settimanali. I turni possono prevedere al massimo di 5 giorni lavorativi la settimana, senza mai superare 8 ore in un unico giorno. Durante il soggiorno alla pari, per l'au pair non sono ammesse ore aggiuntive di babysitting o in generale non può svolgere qualsiasi tipo di ulteriore attività lavorativa.

  • Tempo libero e vacanze

    Un au pair nei Paesi Bassi ha diritto ad almeno due giorni liberi la settimana. I giorni non devono necessariamente essere consecutivi. In ogni caso consigliamo alle famiglie ospitanti di garantire all'au pair un intero weekend libero almeno una volta al mese.

    Per un soggiorno di 12 mesi un au pair nei Paesi Bassi ha diritto ad almeno 2 settimane di ferie pagate. È possibile utilizzare tale valore come riferimento per calcolare i giorni di ferie nel caso di un soggiorno più breve.

    Nei Paesi Bassi non esiste alcuna normativa ufficiale in merito ai giorni festivi per i giovani alla pari. Gli au pair dovrebbero avere il giorno libero. Tuttavia, potrebbe essere loro richiesto in casi eccezionali di lavorare anche nei giorni festivi. In tal caso, la famiglia ospitante è tenuta a discuterne anticipatamente con il giovane alla pari.

    Maggiori informazioni:

  • Corso di lingua e scambio culturale

    Un au pair durante il suo soggiorno nei Paesi Bassi ha diritto a frequentare un corso di lingua. La famiglia ospitante aiuterà l'au pair a scegliere il corso più adatto alle sue esigenze e contribuirà alle spese del corso con 320 euro l'anno.

    Un soggiorno alla pari nei Paesi Bassi ha come scopo esplicito lo scambio culturale. Infatti la famiglia ospitante si occuperà di far conoscere all'au pair la cultura del paese attraverso una varietà di attività culturali.

  • Assicurazione

    L'au pair dovrà obbligatoriamente disporre di una copertura sanitaria durante l'intera durata del suo soggiorno nei Paesi Bassi. Tale assicurazione sanitaria obbligatoria prendere il nome di basisverzekering. Tutti coloro che risiedono nei Paesi Bassi possono usufruire dell'assicurazione sanitaria nazionale olandese, la cui copertura, oltre all'assistenza da parte di medici di base e specialisti, include anche il ricovero ospedaliero, le cure mediche, i trattamenti di riabilitazione e così via. Spetterà alla famiglia ospitante farsi carico dei costi relativi all'assicurazione sanitaria dell'au pair. La famiglia ospitante dovrà inoltre obbligatoriamente sottoscrivere per l'au pair un'assicurazione au pair che includa copertura in caso di incidente, responsabilità civile, rimpatrio per motivi sanitari e assicurazione sul bagaglio. Esempi di assicurazioni fatte espressamente per gli au pair sono la Young Global Traveler health insurance della compagnia assicurativa OOM oppure l'assicurazione ISIS Au pair della compagnia JoHo.

  • Guida e patente

    Tipicamente le famiglie ospitanti preferiscono au pair che dispongano di una patente di guida, nonché di sufficiente esperienza al volante.

    Dal momento che probabilmente l'au pair si troverà a guidare la macchina della famiglia ospitante, sarà necessario chiarire in anticipo questioni relative alla copertura assicurativa e alla responsabilità in caso di sinistri. Sarà importante sapere in anticipo chi dovrà pagare in caso di danni derivanti da un incidente.

    Se l'au pair desidera guidare nei Paesi Bassi dovrai inoltre verificare che la sua patente sia valida anche lì.

    Se l'au pair proviene da un paese extra UE potrà guidare con la sua patente straniera solo per i primi sei mesi del suo soggiorno nei Paesi Bassi. Scaduto tale periodo, dovrà convertire la sua patente oppure ottenere una patente olandese. In quest'ultimo caso l'au pair dovrà sostenere un esame teorico e uno pratico. L'esame di teoria potrà essere sostenuto in lingua inglese. Ovviamente gli esami comporteranno dei costi, che variano da una scuola guida all'altra. Il nostro consiglio è che sia la famiglia ospitante a farsi carico di tali spese.

Lavoriamo costantemente per tenere aggiornate le informazioni sui paesi ospitanti, ma non siamo in grado di garantire che tutti i contenuti siano completi e corretti. Hai notato che mancano delle informazioni o che ci sono delle sviste? Faccelo sapere!
×

Accedi al tuo profilo su AuPairWorld