Paghetta, orario di lavoro e contratto per au pair in Belgio

A quanto ammonta la paghetta per gli au pair in Belgio? Quali sono le condizioni di lavoro? È obbligatorio stipulare un contratto? Qui troverete tutte le informazioni più importanti per famiglie ospitanti e au pair.

Junge Frau mit Geldbörse
  • Contratto

    Sia la famiglia ospitante che l'au pair dovranno firmare il contratto au pair ufficiale belga. Come prima cosa, però, dovranno discutere insieme delle reciproche aspettative ed includere tutti gli aspetti importanti all'interno del contratto. La famiglia ospitante dovrà anche consegnare una copia firmata del contratto au pair all'ufficio immigrazione della loro regione, al fine di poter richiedere un'autorizzazione all'impiego e un permesso di lavoro per l'au pair. 

    Risoluzione del contratto
    Il contratto au pair sarà valido per l'intera durata del soggiorno alla pari. Tuttavia, entrambe le parti hanno la possibilità di rescindere il contratto au pair anticipatamente. Consigliamo di rispettare un periodo di preavviso di 14 giorni. In tal modo la famiglia ospitante avrà il tempo necessario per trovare un sostituto e l'au pair potrà organizzare il suo viaggio di ritorno. Nel caso in cui a monte vi fossero ragioni serie, è possibile recedere dal contratto immediatamente.

  • Compiti

    Il compito principale dell'au pair è quello di prendersi cura dei bambini della famiglia ospitante. Oltre a ciò, potrà svolgere anche qualche faccenda domestica leggera. Tutti i compiti che l'au pair dovrà svolgere andranno riportati all'interno del contratto au pair ufficiale e non potranno essere modificati successivamente né dall'au pair né dalla famiglia ospitante.

  • Paghetta

    In Belgio gli au pair hanno diritto ad una paghetta minima mensile pari a 450 EUR. La famiglia dovrà trasferire la paghetta che spetta all'au pair sul suo conto bancario. Per questa ragione, l'au pair dovrà aprire un conto subito dopo il suo arrivo. L'au pair avrà diritto all'intero importo della paghetta anche nel caso in cui si ammalasse e durante le ferie.

  • Vitto e alloggio

    Oltre alla paghetta l'au pair riceverà vitto e alloggio gratuiti. Avrà diritto a vitto e alloggio anche in caso di malattia e durante le ferie. A disposizione dell'au pair verrà messa una camera da letto individuale e gli verrà consegnata una copia delle chiavi di casa.

  • Orario di lavoro

    In Belgio gli au pair non possono lavorare più di 4 ore al giorno (incluse le ore di babysitting) e di 20 ore alla settimana ripartite su un periodo di 6 giorni al massimo.

  • Tempo libero e vacanze

    I giovani alla pari hanno diritto ad almeno un giorno libero alla settimana. Au pair e famiglia ospitante dovranno quindi discuterne assieme e prendere una decisione di comune accordo a riguardo. Se per motivi religiosi l'au pair desidera avere un giorno libero in particolare durante la settimana, la famiglia dovrà rispettare la sua decisione.

    In Belgio non esiste alcuna disposizione legale in merito alle ferie concesse all'interno di un soggiorno alla pari. Noi consigliamo 2 settimane di ferie per un soggiorno di 12 mesi. È possibile dunque utilizzare questo valore per calcolare il numero di giorni di ferie per un soggiorno più breve. In ogni caso, è opportuno discuterne a priori con la famiglia ospitante. È necessario ricordare inoltre che l'au pair avrà diritto a ricevere la sua paghetta anche durante i giorni di vacanza.

    In Belgio non esiste alcuna normativa ufficiale in merito ai giorni festivi per i giovani alla pari. Gli au pair dovrebbero avere il giorno libero. Tuttavia, potrebbe essere loro richiesto in casi eccezionali di lavorare anche nei giorni festivi. In tal caso, la famiglia ospitante è tenuta a discuterne anticipatamente con il giovane alla pari.

    Maggiori informazioni:

  • Corso di lingua

    Durante il soggiorno alla pari, i giovani provenienti da un paese extra UE dovranno frequentare un corso di lingua olandese, francese o tedesca (a seconda della regione nella quale soggiorneranno). Il corso dovrà essere offerto da un'istituzione riconosciuta a livello ufficiale – lezioni private, apprendimento a distanza o corsi organizzati da scuole private non saranno accettati. Se l'au pair non possiede un livello di base della lingua della regione nella quale risiederà, dovrà frequentare un corso di lingua intensivo non appena entrerà in Belgio. La famiglia ospitante dovrà anche preparare un programma culturale che permetta all'au pair di conoscere meglio la cultura belga.

  • Assicurazione

    Cittadini UE: Come prima cosa, l'au pair dovrà rivolgersi al proprio servizio sanitario nazionale o alla propria assicurazione. È possibile, infatti, che con la Tessera Sanitaria Europea (TEAM) abbia diritto a ricevere assistenza sanitaria anche in Belgio. Inoltre, le famiglie saranno obbligate a stipulare un'assicurazione supplementare che copra l'au pair in caso di malattia, ricovero ospedaliero e incidente per l'intera durata del soggiorno. Sarà anche obbligatorio per la famiglia ospitante sottoscrivere un'assicurazione che copra i costi di un suo eventuale rimpatrio.

    Cittadini extra UE: L'au pair dovrà verificare se la assicurazione sanitaria di cui dispone sarà valida anche in Belgio. Se non lo fosse, l'au pair dovrà stipulare una polizza assicurativa presso una compagnia di assicurazioni privata. Inoltre, le famiglie saranno obbligate a stipulare un'assicurazione supplementare che copra l'au pair in caso di malattia, ricovero ospedaliero e incidente per l'intera durata del soggiorno. Sarà anche obbligatorio per la famiglia ospitante sottoscrivere un'assicurazione che copra i costi di un suo eventuale rimpatrio.

  • Guida e patente

    Se la famiglia ospitante ha bisogno che l'au pair guidi, è necessario assicurarsi che lui/lei abbia almeno la sufficiente esperienza di guida. È inoltre necessario discutere anche di responsabilità civile e assicurazione. In caso di incidente, dovrà essere chiaro fin da subito su chi ricadrebbero gli eventuali danni. Gli au pair che desiderano soggiornare in Belgio possono guidare l'auto se in possesso di una patente di guida europea, di una patente di guida internazionale oppure di una patente di guida estera riconosciuta.

Lavoriamo costantemente per tenere aggiornate le informazioni sui paesi ospitanti, ma non siamo in grado di garantire che tutti i contenuti siano completi e corretti. Hai notato che mancano delle informazioni o che ci sono delle sviste? Faccelo sapere!
×

Accedi al tuo profilo su AuPairWorld