Domande relative ai requisiti

Quali requisiti devono soddisfare gli au pair e le famiglie? Per saperne di più consultate la pagina seguente.

  • Quali requisiti deve possedere un au pair?

    Per poter diventare au pair è necessario avere un'età compresa tra i 18 e i 30 anni, non essere sposati e non avere figli. Chi desidera fare un'esperienza alla pari dovrebbe avere tanta voglia di prendersi cura dei bambini e di conoscere da vicino un'altra cultura. Prima di partire, è essenziale che gli au pair abbiano già delle conoscenze di base della lingua del paese che li ospiterà. È altrettanto importante che gli au pair dispongano del denaro sufficiente per coprire le spese del viaggio, in quanto nella maggior parte dei casi spetta sempre a loro farsene carico.  

    Poiché in ogni paese vigono normative diverse sul collocamento alla pari, consigliamo a tutti gli au pair di accedere alla rubrica Info paesi ospitanti. In questo modo, capiranno immediatamente se posseggono i requisiti necessari per poter vivere un'esperienza alla pari nel paese di loro interesse.

  • Quali requisiti deve possedere una famiglia ospitante?

    Possono accogliere un giovane alla pari tutte le famiglie, siano esse tradizionali o monoparentali, con almeno un figlio di non oltre 16 anni di età che viva ancora con loro. Le famiglie ospitanti dovrebbero disporre di una stanza in più per l'au pair, nonché essere in grado di pagare all'au pair una paghetta, il vitto e, se fosse necessario o previsto dalla normativa del proprio paese, un'assicurazione. Nel momento in cui si decide di ospitare un au pair, si accoglie un nuovo membro in famiglia. La nuova figlia o il nuovo figlio acquisito darà loro una mano sia prendendosi cura dei bambini sia offrendo il proprio contributo in qualche piccola faccenda domestica. Le famiglie che decidono di vivere questa esperienza sono interessate soprattutto allo scambio culturale e sono felici di aiutare l'au pair a migliorarsi nella loro lingua. Per questa ragione, non solo danno loro la possibilità di frequentare un corso di lingua, ma in casa parleranno la lingua del paese in cui risiedono che, di norma, non dovrebbe corrispondere alla lingua madre dell'au pair. Le famiglie ospitanti devono essere aperte nei confronti della cultura degli au pair e permettere loro di praticare la propria religione.

    Poiché in ogni paese vigono normative diverse sul collocamento alla pari, consigliamo a tutte le famiglie di accedere alla rubrica Info paesi ospitanti per capire se hanno le carte in regola per poter ospitare un au pair. 

  • Posso scegliere il mio paese di provenienza come paese ospitante?

    Non accettiamo registrazioni di utenti che vogliono soggiornare come au pair nel loro stesso paese. Il motivo è semplice: secondo la nostra filosofia lo scopo di un soggiorno alla pari è conoscere una nuova cultura e una nuova lingua. In alcuni paesi è persino la legislazione stessa a proibire un soggiorno alla pari nel proprio paese.

×

Accedi al tuo profilo su AuPairWorld