Procedure d'ingresso per au pair in Spagna

Quali procedure sono necessarie per diventare au pair in Spagna o accogliere un au pair? Esiste un visto au pair? Informati su tutto ciò che devi fare prima e durante il soggiorno au pair in Spagna.

Ragazza con valigia in aeroporto

In Spagna non esiste un programma alla pari ufficiale né un visto specifico per au pair. Tuttavia, la normativa include i soggiorni au pair nel visto di studio. Per alcune nazionalità, sono disponibili altri visti. Nelle ambasciate spagnole, otterrai informazioni più dettagliate sulla procedura. 

Se l'au pair viene da un Paese latinoamericano in cui lo spagnolo è lingua ufficiale, non potrà lavorare come au pair in Spagna, perché non potrà richiedere un visto di studio di spagnolo. 

Se l'au pair rimane nel Paese per più di 6 mesi, dovrà mettersi in contatto con l'Oficina de Extranjería (Ufficio Immigrazione) o con la questura per richiedere la carta d'identità estera.

Nota importante per le famiglie spagnole: per richiedere un visto per studenti, l'au pair dovrà essere iscritto a un corso di spagnolo della durata di almeno 20 ore settimanali. Se nella tua città non esiste una scuola che offre corsi di questo tipo, potrai accogliere solo au pair provenienti da un paese dell'UE e dell'AELS. Per questi Paesi, non è infatti richiesto un visto.

Procedure in base alla nazionalità dell'au pair

  • Cittadini dell'UE e dei Paesi dell'AELS

    Stati dell'UE e dell'AELS

    UE: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria

    AELS:  Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

    Fase 1: Verificare che il documento d'identità dell'au pair sia valido

    L'au pair deve assicurarsi di avere un passaporto o una carta d'identità valido prima di iniziare a programmare il soggiorno. Non avrà bisogno di un visto per entrare in Spagna.

    Fase 2: Iscriversi all'Anagrafe

    Se l'au pair desidera soggiornare in Spagna per più di tre mesi, dovrà iscriversi all'anagrafe, ossia presso una Oficina del Padrón Municipal per dichiarare che vivrà presso la sua famiglia ospitante. Le formalità da sbrigare variano da provincia a provincia, per cui consigliamo all'au pair di farsi aiutare dalla sua famiglia ospitante.

    Fase 3: Richiedere il certificato di residenza per stranieri comunitari

    Se il soggiorno in Spagna dura più di 3 mesi, l'au pair dovrà richiedere il certificato di residenza per stranieri comunitari (Certificado de Registro de la Unión) presso l'Anagrafe centrale per stranieri (Registro Central de Extranjeros). Dovrai richiederlo dopo essere entrato in Spagna e devi considerare che le procedure variano in base alla comunità autonoma o alla provincia. Se vuoi prendere appuntamento via internet, dovrai indicare la Provincia in cui vivi e selezionare l'opzione "Certificados UE". I documenti da presentare sono:

    • Modulo di richiesta ufficiale (EX-18) in doppia copia, debitamente completato e firmato;
    • Passaporto o documento d'identità in corso di validità;
    • Prova del possesso di una copertura sanitaria pubblica o privata valida per l'intero soggiorno;
    • Documenti che attestino la disponibilità di mezzi finanziari sufficienti al proprio mantenimento durante il soggiorno in Spagna (il contratto alla pari può servire da prova).

    Raccomandiamo inoltre di portare una copia in spagnolo dell'Accordo Europeo sul collocamento alla pari.

    Se presenti documenti giustificativi o di altri paesi, questi devono essere tradotti in spagnolo o nella lingua co-ufficiale del territorio in cui presenti la domanda.

    Nota: l'au pair potrà consegnare le copie di tutti i documenti elencati, ma dovrà esibire gli originali nel momento in cui presenterà la richiesta. Dovrà ricordarsi inoltre che dovrà pagare una tassa per la richiesta.

  • Au pair degli Stati Uniti

    Le procedure per diventare au pair in Spagna variano in base al tempo in cui l'au pair resterà nel Paese.

    Soggiorni inferiori a 90 giorni

    Se l'au pair rimane meno di 90 giorni in Spagna e ha la nazionalità statunitense, non ha bisogno di un visto per entrare nel Paese. In ogni caso, deve però giustificare il soggiorno in Spagna. Consigliamo di farlo con motivi di studio o personali con i documenti di seguito:

    • passaporto in corso di validità;
    • assicurazione sanitaria valida per l'intera durata del soggiorno;
    • certificato di iscrizione a un corso di lingua;
    • lettera d'invito da parte della famiglia ospitante (rilasciata dal commissariato locale);
    • contratto au pair firmato da entrambe le parti (serve per provare che disponi di mezzi di sostentamento economico sufficienti).

     

    Verifica tu stesso le procedure e i requisiti per statunitensi (l'au pair deve modificare il consolato per ottenere le informazioni necessarie). Ti raccomandiamo di portare una copia dell'Accordo Europeo sul collocamento alla pari il giorno in cui viaggi in Spagna.

    Soggiorni superiori a 90 giorni

    Se l'au pair rimane più di 90 giorni in Spagna, dovrà richiedere un visto di studio.

    Per richiederlo, è necessario selezionare le voci qui di seguito nel sito del Ministerio degli Affari Esteri della Spagna:

    • Paese: Stati Uniti
    • Giurisdizione consolare: in base al Paese in cui vivi (vedi la tabella di seguito)
    • Categorie del servizio: Visti
    • Servizi consolari: Visti nazionali – visti di studio

     

    Di seguito, l'associazione giurisdizione-Stato:

    Consolato spagnolo Giurisdizione consolare
    Boston Maine, Massachussets, New Hampshire,
    Rhode Island, Vermont
    Chicago Illinois, Indiana, Iowa, Kansas, Kentucky,
    Michigan, Minnesota, Missouri, Nebraska,
    North Dakota, Ohio, South Dakota, Wisconsin
    Houston Alabama, Arkansas, Louisiana, Mississippi,
    New Mexico, Oklahoma, Tennessee, Texas
    Los Angeles Southern California (contee: Imperial, Inyo, Kern,
    Los Angeles, Orange, Riverside, Bernardino,
    San Diego, San Luis Obispo, Santa Barbara, Ventura),
    Arizona, Colorado, Utah
    Miami Florida, Georgia, South Carolina
    New York New York, Connecticut, Delaware,
    Pennsylvania, New Jersey
    San Francisco Alaska, Northern California, Hawaii, Idaho,
    Montana, Nevada, Oregon, Washington,
    Wyoming, Pacific islands
    Washington DC Washington DC, Maryland, Virginia,
    West Virgina, North Carolina

    Nota importante per le famiglie spagnole: per richiedere un visto au pair per motivi di studio, l'au pair statunitense dovrà essere iscritto a un corso di spagnolo della durata di almeno 20 ore settimanali. Non in tutte le citta di Spagna esistono corsi di questo tipo. Se è il caso della tua città, non potrai accogliere un au pair degli Stati Uniti. È meglio scegliere un au pair di un'altra nazionalità.

  • Au pair dell'Australia

    Se l'au pair viene dall'Australia, ha diverse possibilità di diventare au pair in Spagna in base alla durata del soggiorno.

    Soggiorni inferiori a 90 giorni

    Se l'au pair rimane meno di 90 giorni in Spagna, potrà entrare nel Paese senza visto. In ogni caso, deve però giustificare il soggiorno in Spagna. Consigliamo di farlo con motivi di studio o personali con i documenti di seguito:

    • passaporto in corso di validità;
    • assicurazione sanitaria valida per l'intera durata del soggiorno;
    • certificato di iscrizione a un corso di lingua;
    • lettera d'invito da parte della famiglia ospitante (rilasciata dal commissariato locale);
    • contratto au pair firmato da entrambe le parti (serve per provare che disponi di mezzi di sostentamento economico sufficienti).

     

    In ogni caso, raccomandiamo sempre di verificare le procedure e i requisiti. Ti raccomandiamo di portare una copia dell'Accordo Europeo sul collocamento alla pari il giorno in cui viaggi in Spagna.

    Soggiorni superiori a 90 giorni

    Se il soggiorno dura più di 90 giorni, ci sono due possibilità: richiedere un visto di studio (è importante selezionare la giurisdizione adeguata) o un visto Youth Mobility. Con quest'ultimo, potrà lavorare, studiare o viaggiare in Spagna fino a 12 mesi, ma non potrà restare nella stessa famiglia per più di 6 mesi.

  • Au pair del Canada

    Soggiorni inferiori a 90 giorni

    Se l'au pair viene dal Canada e vuole rimanere meno di 90 giorni in Spagna, potrà entrare nel Paese senza visto. In ogni caso, deve però giustificare il soggiorno in Spagna. Consigliamo di farlo con motivi di studio o personali con i documenti di seguito:

    • passaporto in corso di validità;
    • assicurazione sanitaria valida per l'intera durata del soggiorno;
    • certificato di iscrizione a un corso di lingua;
    • lettera d'invito da parte della famiglia ospitante (rilasciata dal commissariato locale);
    • contratto au pair firmato da entrambe le parti (serve per provare che disponi di mezzi di sostentamento economico sufficienti).

     

    In ogni caso, raccomandiamo sempre di verificare le procedure e i requisiti. Ti raccomandiamo di portare una copia dell'Accordo Europeo sul collocamento alla pari il giorno in cui viaggi in Spagna.

    Soggiorni superiori a 90 giorni

    Se l'au pair rimane più di 90 giorni, potrà richiedere un visto di studio (è importante selezionare la giurisdizione adeguata) o un visto Youth Mobility. Il numero dei visti del programma Youth Mobility è limitato.

  • Au pair della Nuova Zelanda

    Soggiorni inferiori a 90 giorni

    Per soggiorni inferiori a 90 giorni, gli au pair della Nuova Zelanda potranno entrare in Spagna senza visto. In ogni caso, deve però giustificare il soggiorno e seguire una serie di procedure. Consigliamo di giustificare il soggiorno con motivi di studio o personali con i documenti di seguito:

    • passaporto in corso di validità;
    • assicurazione sanitaria valida per l'intera durata del soggiorno;
    • certificato di iscrizione a un corso di lingua;
    • lettera d'invito da parte della famiglia ospitante (rilasciata dal commissariato locale);
    • contratto au pair firmato da entrambe le parti (serve per provare che disponi di mezzi di sostentamento economico sufficienti).

     

    In ogni caso, raccomandiamo sempre di verificare le procedure e i requisiti. Ti raccomandiamo di portare una copia dell'Accordo Europeo sul collocamento alla pari il giorno in cui viaggi in Spagna.

    Soggiorni superiori a 90 giorni

    Per soggiorno più lunghi, esiste il visto di studio o il programma Working Holiday per poter lavorare come au pair in Spagna. Con il programma Working Holiday, l'au pair non potrà lavorare più di tre mesi nella stessa famiglia né più di sei in generale.

  • Au pair del Regno Unito

    Soggiorni inferiori a 90 giorni

    Per soggiorni inferiori a 90 giorni, gli au pair del Regno Unito potranno entrare in Spagna senza visto, ma dovranno comunque giustificare il soggiorno. I soggiorni au pair possono essere giustificati con motivi di studio o personali presentando i documenti di seguito:

    • passaporto in corso di validità;
    • assicurazione sanitaria valida per l'intera durata del soggiorno;
    • certificato di iscrizione a un corso di lingua;
    • lettera d'invito da parte della famiglia ospitante (rilasciata dal commissariato locale);
    • contratto au pair firmato da entrambe le parti (serve per provare che disponi di mezzi di sostentamento economico sufficienti).

     

    Verifica tu stesso le procedure e i requisiti. Ti raccomandiamo di portare una copia dell'Accordo Europeo sul collocamento alla pari il giorno in cui viaggi in Spagna.

    Soggiorni superiori a 90 giorni

    Per soggiorno più lunghi, gli au pair inglesi potranno sollecitare il visto di studio. Per ottenere un visto per studenti, l'au pair deve iscriversi a un corso di spagnolo prima di arrivare in Spagna (la famiglia deve farlo per lui/lei) e fare un minimo di 20 ore di lezione a settimana. La scuola di lingua in cui l'au pair segue il corso deve essere un centro accreditato, come l'Instituto Cervantes.

  • Altri Paesi

    Esistono varie opzioni in base al tempo in cui l'au pair desidera soggiornare in Spagna.

    Soggiorni inferiori a 90 giorni

    Se il soggiorno dura meno di 90 giorni, l'au pair dovrà prima verificare se per la sua nazionalità è necessario un visto. Se ha bisogno di un visto, deve richiederne uno di breve durata (visto Schengen).

    Che tu abbia bisogno di un visto o meno, devi comunque presentare documenti che giustifichino il tuo soggiorno in Spagna e che tu abbia mezzi sufficienti per permetterti di restare. Ti consigliamo di giustificare il soggiorno per motivi di studio o personali. I documenti di solito richiesti sono:

    • passaporto in corso di validità;
    • assicurazione sanitaria valida per l'intera durata del soggiorno;
    • certificato di iscrizione a un corso di lingua;
    • lettera d'invito da parte della famiglia ospitante (rilasciata dal commissariato locale);
    • contratto au pair firmato da entrambe le parti (serve per provare che disponi di mezzi di sostentamento economico sufficienti).

     

    Ti raccomandiamo di portare una copia dell'Accordo Europeo sul collocamento alla pari il giorno in cui viaggi in Spagna.

    Soggiorni superiori a 90 giorni

    Se il soggiorno è più lungo di tre mesi, ci sono due modi per viaggiare in Spagna e lavorare come au pair:

    Visto di studio

    Per ottenere un visto di studio, l'au pair dovrà iscriversi prima di arrivare in Spagna (la famiglia dovrà farlo per lui/lei) e fare un minimo di 20 ore settimanali. Il corso dovrà essere offerto da una delle scuole riconosciute come l'Instituto Cervantes. Al momento di richiedere il visto presso il consolato o l'ambasciata l'au pair dovrà presentare il certificato d'iscrizione al corso di lingua, il contratto au pair firmato dalla famiglia e un documento che dimostri che possiede un'assicurazione sanitaria e altri eventuali documenti. Accedi ai servizi consolari del Ministero degli Affari Esteri e seleziona le opzioni di seguito per leggere tutti i requisiti e le procedure spiegate:

    • Paese: In base alla nazionalità dell'au pair
    • Giurisdizione: In base alla regione in cui vive l'au pair
    • Categorie di servizio: Visti
    • Servizi consolari: Visti Nazionali – visti di studio

     

    Soggiorno temporaneo a scopo non lucrativo

    Questo tipo di permesso permetterà all'au pair di soggiornare in Spagna. Tra le altre cose, dovrà dimostrare di disporre di mezzi economici sufficienti e di un'assicurazione sanitaria che lo copra per l'intera durata del suo soggiorno. Per maggiori informazioni sui requisiti e le procedure, consulta la pagina dei servizi consolari del Ministero degli Affari Esteri e seleziona le opzioni di seguito:

    • Paese: In base alla nazionalità dell'au pair
    • Giurisdizione: In base alla regione in cui vive l'au pair
    • Categorie di servizio: Visti
    • Servizi consolari: Visti Nazionali – visti per soggiorno temporaneo a scopo non lucrativo
Lavoriamo costantemente per tenere aggiornate le informazioni sui paesi ospitanti, ma non siamo in grado di garantire che tutti i contenuti siano completi e corretti. Hai notato che mancano delle informazioni o che ci sono delle sviste? Faccelo sapere!