Brexit: I soggiorni au pair continuano nel Regno Unito con alcuni interrogativi

Al momento, è possibile per i cittadini dell'UE diventare au pair nel Regno Unito e restare nel Paese fino al 30 giugno 2021 senza particolari formalità. Le procedure per i soggiorni che iniziano dopo il 31 dicembre 2020 non sono ancora chiare.

 

Panorama del Big Ben e del Parlamento
, in Au pairs

Il Regno Unito ha votato a favore dell'uscita dall'Unione Europea il 31 dicembre 2020 e non è una novità. Ciò che non è chiaro è l'impatto di questa decisione sugli accordi commerciali e di immigrazione tra l'UE e il Regno Unito a partire da tale data. Attualmente non esiste un nuovo accordo che regolamenti questi aspetti.

I prossimi passi

È in corso una nuova fase di negoziati tra il Regno Unito e l'UE, con incontri telematici tra il Primo Ministro britannico, Boris Johnson, e diversi leader delle istituzioni europee previsti per metà giugno 2020. Gli esperti non si aspettano progressi significativi, ma la scadenza si avvicina e bisogna prendere una decisione.

Campagna per salvare i soggiorni au pair nel Regno Unito

Naturalmente, i soggiorni au pair non sono l'argomento principale di queste trattative. Tuttavia, per migliaia di famiglie britanniche e per i giovani europei che desiderano vivere un'esperienza au pair nel Regno Unito, è una questione importante che bisogna ben presto chiarire .

La campagna #SAVEAUPAIRS è stata creata proprio per sollecitare il governo britannico a mantenere le promesse fatte e a offrire una soluzione concreta per consentire il regolare svolgimento dei soggiorni au pair ai cittadini dell'UE anche dopo la Brexit. A metà giugno 2020, con questa campagna sono già state raccolte oltre 25.000 firme per salvare i soggiorni au pair nel Regno Unito.

Dai anche tu il tuo contributo firmando la campagna:

 

Vai alla campagna #saveaupairs
 

I soggiorni au pair nel Regno Unito adesso

Gli esperti prevedono che i negoziati per un accordo finale sul commercio e l'immigrazione tra l'UE e il Regno Unito continueranno fino all'ultimo minuto della fine di quest'anno. Adottare questa politica del rischio calcolato, tuttavia, lascia le famiglie e gli au pair in una situazione di incertezza per i loro piani a medio termine. Naturalmente speriamo che si giunga presto a un accordo chiaro e pratico che faciliti i soggiorni au pair.

Per ora, però, i giovani dell'UE potranno ancora recarsi nel Regno Unito come au pair. Anche senza un nuovo accordo formale che permetta agli au pair di soggiornarvi, i cittadini dell'UE già presenti nel Regno Unito potranno rimanere fino al 30 giugno 2021 senza dover fare ulteriori procedure.

Una volta trascorso questo tempo, secondo gli accordi attuali, se desiderano rimanere nel Regno Unito, gli au pair dovranno presentare una nuova domanda conforme a un nuovo accordo europeo. Tale accordo non è specifico per gli au pair, ma per tutti coloro che intendono rimanere nel Regno Unito per un lungo periodo. Il termine ultimo per la presentazione delle domande, il 30 giugno 2021, dà diritto agli au pair europei ad altri 6 mesi di permanenza nel Regno Unito, anche senza l'acquisizione di un nuovo status formale. Trascorso questo periodo, sarà essenziale definire un quadro giuridico specifico per gli au pair nel Regno Unito.

Dedica anche tu un minuto del tuo tempo per firmare la campagna. Cambiamo le cose insieme!