Procedure d'ingresso per au pair negli Stati Uniti

Quali documenti sono necessari per il soggiorno alla pari negli Stati Uniti? Di quale visto hanno bisogno gli au pair? Qui troverete informazioni dettagliate sul visto e le procedure d'ingresso.

Ragazza con valigia in aeroporto

Giovani provenienti da quasi ogni paese del mondo possono partire per un soggiorno alla pari negli Stati Uniti. Fanno eccezione i cittadini dei paesi che non intrattengono rapporti diplomatici con gli Stati Uniti.
È necessario ricordare che per partire per un soggiorno alla pari negli USA bisognerà passare per una delle 16 agenzie au pair ufficiali riconosciute dal governo degli Stati Uniti! Inoltre l'au pair dovrà essere disponibile a soggiornare presso la famiglia ospitante per almeno 12 mesi. Tale durata minima è definita dal programma di scambio legato al rilascio del visto J-1 per au pair.

Per poter soggiornare legalmente come au pair negli Stati Uniti, è necessario disporre di un visto J-1. Solo tramite una delle 16 agenzie indicate sopra l'au pair potrà richiedere il visto. Tali agenzie (definite anche sponsor) prevedono dei costi variabili per i loro servizi che riguardano l'ottenimento del visto e il soddisfacimento di tutti i requisiti ufficiali così come definiti dal programma alla pari degli Stati Uniti.

Seguendo le istruzioni di seguito riportate, è possibile utilizzare AuPairWorld per la ricerca di una famiglia ospitante o di un au pair:

Fase 1: Trovare una famiglia ospitante o un au pair

Utilizzare AuPairWorld per trovare una famiglia ospitante o un au pair.

Fase 2: Scelta dell'agenzia

Au pair e famiglia ospitante dovranno scegliere una delle 16 agenzie au pair riconosciute dal governo americano.

Fase 3: Contattare l'agenzia

Au pair e famiglia ospitante contattano insieme l'agenzia scelta e si presentano come "pre-match". Sarà quindi l'agenzia a occuparsi di sbrigare tutte le pratiche ufficiali legate al collocamento. 

Fase 4: L'agenzia aiuta a soddisfare i requisiti e a prepararsi al soggiorno

Questa fase include generalmente il soddisfacimento di tutta una serie di requisiti imposti dal programma relativo al visto J-1 per au pair. L'agenzia si occuperà di fare un'intervista personale all'au pair, il quale dovrà presentare almeno tre referenze scritte provenienti da persone non imparentate con lui/lei. Inoltre l'agenzia dovrà controllare che l'au pair non abbia carichi pendenti o precedenti penali e fargli sostenere un test psicoattitudinale che dimostri che soddisfi tutti i requisiti per un soggiorno alla pari negli Stati Uniti.

Fase 5: Richiesta del visto

L'au pair o generalmente l'agenzia scelta insieme alla famiglia invierà la richiesta di visto all'ambasciata o al consolato degli Stati Uniti nel paese dell'au pair. Prima del rilascio del visto il giovane alla pari sarà invitato dall'ambasciata o dal consolato a sostenere un colloquio. Il visto gli sarà rilasciato solo nel momento in cui il collocamento presso la famiglia sarà stato confermato.

Fase 6: Partecipazione al programma di orientamento gestito dall'agenzia 

Per l'au pair, il soggiorno alla pari negli Stati Uniti inizierà con un programma di orientamento della durata di cinque giorni organizzato dall'agenzia che gli fa da sponsor. Al termine dell'orientamento il giovane incontrerà la famiglia ospitante.

Fonti e link utili

Ritrovate tutte le disposizioni definite dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti sul collocamento alla pari negli USA

Lavoriamo costantemente per tenere aggiornate le informazioni sui paesi ospitanti, ma non siamo in grado di garantire che tutti i contenuti siano completi e corretti. Hai notato che mancano delle informazioni o che ci sono delle sviste? Faccelo sapere!
×

Accedi al tuo profilo su AuPairWorld