Procedure d'ingresso per au pair in Islanda

Quali documenti sono necessari per il soggiorno alla pari in Islanda? Bisogna disporre di un visto? Qui troverete informazioni dettagliate sul visto e le procedure d'ingresso.

Ragazza con valigia in aeroporto

Le formalità variano a seconda del paese di provenienza dell'au pair. 

Cittadini di un paese SEE (Spazio Economico Europeo)

Lo Spazio Economico Europeo comprende i 28 Stati membri dell'UE più l'Islanda, il Liechtenstein e la Norvegia (la Svizzera non è inclusa).

UE: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria

Cittadini di un paese extra SEE

Cittadini provenienti da tutti gli altri paesi

  • Cittadini di un paese SEE

    Gli au pair provenienti da DanimarcaFinlandiaNorvegia e Svezia non hanno bisogno di un permesso di soggiorno.

    Gli au pair provenienti da tutti gli altri Stati membri della SEE che desiderano soggiornare in Islanda fino a 3 mesi non hanno bisogno di un permesso di soggiorno. I ragazzi alla pari che desiderano soggiornare in Islanda oltre i 3 mesi devono registrarsi al loro arrivo presso il Registro nazionale islandese.

  • Cittadini di un paese extra SEE

    Gli au pair provenienti da stati non-SEE sono obbligati a richiedere un permesso temporaneo per il soggiorno alla pari. Se l'au pair non ha bisogno di un visto, è autorizzato a richiedere tale permesso anche se si trova già in Islanda. Se l'au pair ha bisogno di un visto, è necessario che non stia ancora soggiornando in Islanda né al momento dell'invio della domanda né per tutto il tempo in cui essa verrà esaminata. L'au pair dovrà consegnare questi documenti:

    • un modulo di domanda compilato per il permesso per il soggiorno alla pari
    • una foto tessera (formato 35mm x 45mm) dovrà essere allegata alla richiesta
    • una fotocopia del passaporto del richiedente. Il passaporto deve essere valido 3 mesi oltre la data del ritorno previsto dell'au pair al suo paese di provenienza
    • un certificato di buona condotta recente che non deve essere risalente a più di 6 mesi prima dalla data in cui si fa domanda per il permesso au pair
    • un'assicurazione malattia con una copertura minima di 2.000.000 IKR stipulato presso una compagnia d'assicurazioni riconosciuta in Islanda
    • un contratto di collocamento alla pari per iscritto. Il contratto au pair è ottenibile esclusivamente presso l'Ufficio immigrazione islandese Utlendingastofnun (UTL), nonché presso l'Ufficio del Lavoro islandese

    Dopo l'accettazione della domanda, l'au pair dovrà recarsi all'ambasciata islandese più vicina per ottenere il cosiddetto visto di tipo D.

    Al suo arrivo in Islanda, l'au pair si dovrà registrare presso il Registro Nazionale (Þjóðskrá) e consegnare un certificato medico presso l'Ufficio immigrazione Utlendingastofnun (UTL).

Lavoriamo costantemente per tenere aggiornate le informazioni sui paesi ospitanti, ma non siamo in grado di garantire che tutti i contenuti siano completi e corretti. Hai notato che mancano delle informazioni o che ci sono delle sviste? Faccelo sapere!
×

Accedi al tuo profilo su AuPairWorld