Cucinare in famiglia? Un gioco di squadra!

Uno degli aspetti comuni alla vita in famiglia è la necessità di consumare almeno tre pasti al giorno. Unire le forze di tutti i membri con quelle dell'au pair trasforma la fatica del cucinare in un momento divertente e costruttivo, proprio come in un gioco di squadra.

Due bambini che cucinano con una ragazza alla pari
, in Famiglie ospitanti

In molti settori, suddividere le mansioni da svolgere è fondamentale per incrementare l'efficienza della produzione. Ripartendo la mole di lavoro tra due o più soggetti, si facilita infatti il raggiungimento di un fine comune. Un'idea che vale la pena di tenere in considerazione quando si parla di cucina.

Il passo più difficile? Come sempre è passare dalla teoria alla pratica. Ma potrebbe anche rivelarsi il più utile. A ogni componente della famiglia viene assegnato un determinato compito, ad esempio la preparazione di un piatto, o di una parte dello stesso; dopodiché è (quasi) fatta.

Meglio da soli? 

Quando i bambini sono incollati davanti alla tv e l'au pair è in camera sua, chiunque di noi penserebbe di potercela fare senza chiedere loro alcun aiuto. Trenta minuti di tempo sono di per sé troppo pochi per riunire l'intera famiglia e domandare a ciascuno un po' di collaborazione.

Tuttavia nessun giorno è uguale all'altro. Con la giusta organizzazione, cucinare insieme permette di trarre il massimo profitto dal soggiorno alla pari. Dopotutto un lavoro perfetto è spesso il risultato di menti e capacità differenti. La regola vale quindi anche per chi si mette ai fornelli.

A ciascuno il proprio ruolo 

Daniel, 5 anni, si occupa di preparare la tavola (certo, non in modo impeccabile, ma sufficiente). Francine, 8 anni, comincia a tagliare gli zucchini. Klara, l'au pair della famiglia, mette su l'acqua per la pasta e condisce l'insalata. Nel frattempo, mamma e papà tengono la situazione sotto controllo e si apprestano a cuocere le cotolette di maiale. Si respira un'aria di frizzante collaborazione e il lavoro viene svolto più velocemente del previsto. In sottofondo, un po' di musica contribuisce al buon umore generale. Ecco che cosa si intende con "vita familiare di qualità".

L'unione fa la forza

Le competenze degli au pair in ambito culinario variano da persona a persona. Indipendentemente dalle capacità del singolo, preparare un pasto insieme è innanzitutto un'opportunità di apprendimento. Per gli au pair più esperti sarà un piacere fare conoscere alcune tradizioni del loro paese di provenienza; i giovani senza grande esperienza potranno invece cogliere l'occasione per sviluppare nuove abilità e incrementare al contempo il senso di responsabilità nei confronti dei propri doveri.

Partecipando a questo gioco di squadra, i vostri figli diventano protagonisti di una lezione di vita insostituibile nella quale non conta tanto la perfezione, quanto il piccolo contributo apportato da ognuno. Se anche l'au pair darà il meglio di sé, cucinare diventerà presto una fonte di ispirazione e di crescita per tutti.

Un passo alla volta

Superati i timori, le fatiche e gli sforzi della prima sessione di cucina comune, la volta successiva andrà meglio e ogni partecipante sarà in grado di calarsi perfettamente nel proprio ruolo. Inoltre, i genitori ospitanti potranno insegnare il necessario all'au pair per cavarsela anche quando loro saranno impegnati in altre faccende, o non saranno in casa.

Prima di tutto, però, è necessario dimenticare quella voce che, per evitare complicanze, vi suggerisce di lavorare da soli. A lungo andare non funziona!

  • Come vengono gestiti i compiti relativi alla preparazione dei pasti nella vostra famiglia?
  • In quale modo i bambini e l'au pair interagiscono nelle faccende domestiche?
  • Vorresti condividere con noi delle foto o delle ricette in particolare?

 

Scrivici e raccontaci la tua esperienza! È un grande piacere raccogliere nel nostro blog le opinioni dei lettori per farle conoscere ai nostri membri e a tutti coloro che ci seguono. Partecipare è facilissimo. Scrivici una email e non perdere l'occasione di condividere la tua esperienza!


 

×

Accedi al tuo profilo su AuPairWorld