Accogliere un au pair: cinque consigli indispensabili

Siete pronti ad accogliere un nuovo membro in famiglia? I nostri consigli vi aiutano ad affidare i giusti compiti al vostro au pair per trarre il massimo beneficio dal soggiorno alla pari.

Porta di un frigorifero con delle lettere a calamita con la scritta "da fare".
, in Per famiglie ospitanti

Una delle ragioni principali per le quali una famiglia decide di accogliere un au pair è di semplificare la routine quotidiana. Un compito tutt'altro che facile, per il quale dovrete aiutare il vostro giovane alla pari a gestire al meglio le proprie risorse. Come fare?

Ecco cinque consigli che vi permetteranno di fare del vostro au pair un aiuto efficace per la vostra vita familiare.

1. Mostrate all'au pair in modo chiaro e veloce come funzionano le cose in famiglia

Quando un au pair arriva in una nuova famiglia ha tutto da imparare. Ciò che per voi è la norma, per lui o lei è pura novità.

  • Durante la prima settimana, dedicate del tempo a sufficienza per aiutare il vostro au pair a orientarsi; è un investimento che darà i suoi frutti.
  • Usate la nostra guida del soggiorno alla pari che riceverete dopo l'acquisto dell'iscrizione Premium per questo scopo.
  • La guida è un documento PDF modificabile che potrete utilizzare per poter raccogliere tutte le informazioni importanti di cui il vostro fututo au pair dovrebbe essere a conoscenza. In questo modo, potrà svolgere i suoi compiti nel modo giusto e sentirsi a suo agio in un nuovo ambiente culturale. Una volta compilata, potrete stampare la vostra guida e consegnarla al vostro futuro au pair.

2. Date alla vostra vita familiare un ritmo nel quale ognuno ricopre un ruolo ben preciso

Stabilire con trasparenza quali sono i compiti da svolgere non può che essere d'aiuto per tutti i membri della famiglia. Avere le idee chiare allontanerà lo stress e le preoccupazioni.

  • Innanzitutto occorre focalizzare l'attenzione sulle attività correlate con i vostri figli e con le mansioni domestiche (come, ad esempio, preparare la merenda per la scuola, aiutare nei compiti per casa, rivedere il calendario degli appuntamenti settimanali, ecc.). 
  • È buona norma compilare una tabella alla quale ognuno avrà accesso e nella quale vengono riportate le principali attività da svolgere. La nostra guida per il soggiorno alla pari rappresenta senza dubbio un'ottima soluzione per poter annotare tutti i dettagli riguardanti le mansioni dell'au pair e molto altro ancora.
  • Assicuratevi che il vostro au pair sappia quale ruolo ricoprire nelle differenti mansioni.

3. Se voi siete il "grande capo", il vostro au pair è il leader della squadra

Pensare al vostro au pair come a un leader dell'organizzazione familiare può servire ad alleggerire la mole di lavoro genitoriale e permettervi così di dedicare più tempo alla famiglia e alla vita professionale.

  • In quanto genitori, dovrete fissare degli obiettivi. I mezzi per raggiungerli sono nelle vostre mani.
  • Il vostro au pair collaborerà con voi e con i vostri figli, prefiggendosi di rispettare gli accordi presi.
  • Sconsigliamo ai genitori di preoccuparsi nei minimi dettagli del lavoro da svolgere. Una volta fornite all'au pair delle linee guida, lasciategli il compito di liberare la propria creatività con i vostri figli affinché possano trascorrere felici momenti insieme.

4. Risvegliate l'interesse del vostro au pair spiegando in modo sincero e diretto il motivo che sta dietro alle mansioni richieste

Quando si conosce il perché delle cose, si è disposti a fare qualche sacrificio in più per ottenerle. Molti dei compiti di un giovane alla pari sono collegati ai bisogni dei bambini dei quali si occupa. Parlatene insieme con l'au pair che ospitate e cercate di trovare una strategia adeguata affinché i vostri figli ne traggano il massimo beneficio.

  • Spiegate all'au pair su quali idee e criteri si basa l'educazione familiare che desiderate impartire ai vostri figli.
  • Proponete all'au pair qualche attività da svolgere con i vostri figli e fategli capire in che cosa la stessa contribuirà al miglioramento della vita familiare.

5. Ascoltate che cosa ha da dirvi il vostro au pair

Ci saranno giorni nei quali il vostro au pair passerà più tempo con i vostri figli di quanto voi stessi riuscirete a fare. Proprio per questo, la sua opinione sarà per voi genitori un punto di riferimento fondamentale.

  • Ascoltate ciò che ha da dirvi il vostro au pair e spronatelo a dare il massimo nelle attività con i vostri figli.
  • Invece di ordinare semplicemente al vostro au pair che cosa fare in una determinata situazione, chiedetegli di esprimere un'opinione al riguardo e considerate i suoi consigli come un prezioso aiuto per risolvere le problematiche insorte.
  • Mostrare all'au pair che il suo parere conta non è solo un modo per dimostrargli il vostro apprezzamento, ma potrà anche esservi utile per scoprire aspetti dei vostri figli che non avevate preso in considerazione.
  • È fondamentale, soprattutto, all'inizio del soggiorno, organizzare delle riunioni settimanali con il vostro au pair. In tal modo, potrete condividere informazioni, capire se il soggiorno sta procedendo come previsto oppure se sono necessarie delle modifiche al contratto o agli accordi precedentemente stabiliti.
×

Accedi a AuPairWorld