Posso solo consigliare di partire in Germania come ragazza alla pari

Debora è semplicemente entusiasta del suo soggiorno alla pari in Germania, così entusiasta da volerlo consigliare a chiunque. Ha conosciuto persone speciali, viaggiato molto e imparato il tedesco. Ci ha persino inviato la sua testimonianza anche in tedesco!

Debora con il suo bambino ospite fuori e davanti a una torta di compleanno

Sono Debora, ho vent'anni e sono italiana. Lo scorso febbraio è iniziata una delle più belle esperienze della mia vita: fare la ragazza alla pari in Germania presso la famiglia Hieke.

Una famiglia che mi ha subito fatto sentire a casa

Siamo entrati in contatto sul portale “AuPairWorld” che consiglio vivamente di utilizzare, bastano pochi passi per iscriversi e trovare famiglie ospitanti che fanno al caso vostro. Poi, una volta arrivata sul posto, mi sono sentita fin da subito ben accolta. Posso veramente dire di avere trovato una bellissima “Gastfamilie”. La famiglia Hieke, che vive in un piccolo paesino di nome Tecklenburg , è composta da due bambine, Marlene (8) e Johanna (6), e da Sandra e Ralf, i miei attuali "Gasteltern", i genitori ospitanti. Marlene predilige attività maschili: adora giocare all'aperto, andare a cavallo, fare sport. Le va di fare qualsiasi cosa e non si stanca mai. Johanna, invece, adora i vestiti, disegnare e tutto ciò che di solito piace alle ragazzine.

Il sostegno della nonna e degli amici non è mai mancato

Per quanto riguarda il rapporto con la mia Gastfamilie, non ho di che lamentarmi: i genitori sono gentili e disponibili. Talvolta è capitato che fossero via qualche tempo per motivi professionali. Anche a voi potrà accadere di rimanere sole con le bambine, ma non preoccupatevi: c'è sempre qualcuno disposto ad aiutarvi, come la nonna o gli amici di famiglia. 

Perché au pair? Per scoprire un nuovo paese, conoscere nuove persone e imparare una lingua

Uno degli obiettivi del mio soggiorno alla pari era quello di migliorare il mio tedesco. Ad aprile 2014 ho iniziato così a frequentare un corso di lingua di livello B2/C1 presso una sede della Volkshochschule situata a pochi chilometri da qui. La VHS è facilmente raggiungibile. Al corso di lingua ho conosciuto persone molto cordiali e simpatiche con le quali ho studiato, viaggiato e sono tutt'ora in contatto; non le dimenticherò mai.

E nel tempo libero?

Devo dire che non mi sono proprio annoiata. Con i mezzi di trasporto pubblici è possibile raggiungere facilmente città medio-grandi come Münster o Osnabrück e, per i giovani al di sotto dei 21 anni, c'è un abbonamento mensile molto economico: me lo hanno consigliato i miei Gasteltern, altrimenti sarebbe stato parecchio più costoso viaggiare nei dintorni.

Viaggiare è conoscere!

Lo scorso anno sono stata insieme alla mia Gastfamilie ad Amburgo, in Olanda, oltre ad aver fatto anche escursioni di una giornata nei dintorni di casa, come al lago qui vicino. Ricordo inoltre con grande piacere quando siamo andati insieme a vedere mostre e spettacoli teatrali, quando siamo stati al cinema e perfino ai mercatini di Natale a Münster. Durante l'estate e le vacanze natalizie ho avuto la possibilità di tornare a casa per qualche giorno in modo da poter rivedere la mia famiglia e le persone a me più care. Sono davvero soddisfatta della mia Gastfamilie, tanto che ho prolungato il mio contratto di alcuni mesi.

Cosa aspettate?

Ragazzi, ragazze, cosa aspettate? Lanciatevi in un'esperienza alla pari! L'importante, secondo me, è essere disposti ad adattarsi alle abitudini del Paese ospitante, essere persone socievoli e portare con sé una buona dose di buon umore :-). Cari saluti e buona fortuna! 

×

Accedi al tuo profilo su AuPairWorld