Un au pair in casa e lo smart working

Con la pandemia, i genitori che lavorano da casa sono sempre di più. Per molte famiglie avere un au pair che aiuta in casa è fondamentale per uno smart working di successo. 

padre e figlio a casa davanti al pc
, in Famiglie ospitanti

L'aiuto perfetto quando lavori da casa

Ospitare un au pair significa allargare la tua famiglia di un membro, ma anche avere una mano d'aiuto in più.

Se in smart working impieghi molto più tempo a fare il tuo lavoro, la collaborazione con un au pair potrebbe fare al caso tuo. Tieni sempre a mente che un au pair non è un professionista, ma soltanto un ragazzo che si occupa dei bambini mentre tu lavori. I bambini potrebbero non capire ciò che comporta lavorare da casa e quale sia il ruolo dell'au pair quando tu sei in casa e puoi occupartene. 

2 consigli per far funzionare la collaborazione

Per molte famiglie ospitanti due punti sono fondamentali per una collaborazione di successo con l'au pair durante lo smart working: 

  • Stabilire alcune regole su quando i bambini possono interromperti mentre lavori;
  • Affidare all'au pair la piena responsabilità dei bambini durante le sue ore di lavoro.

In un articolo del blog AuPairMom, l'autrice condivide 3 regole di base che ha stabilito con i suoi bambini quando lavora:

  • I bambini non devono interromperla quando sta al telefono, su Skype o scrive al computer;
  • I bambini devono bussare alla porta dello studio e aspettare in silenzio fino a quando apre;
  • Ha stabilito una fascia oraria in cui è sempre disponibile per loro.

L'autrice evidenzia inoltre l'importanza di dare piena responsabilità e fiducia all'au pair. I genitori devono intervenire solo in caso d'emergenza. Soltanto così i bambini riconosceranno e rispetteranno l'autorità dell'au pair e i genitori potranno lavorare da casa serenamente.

Ritagliare tempo per il lavoro la famiglia

La direttrice di AuPairWorld, Ann-Kristin Cohrs, riassume la sua recente esperienza da mamma in smart working durante il lockdown con due bambini e un au pair in casa: "Ho dovuto lasciare che l'au pair si occupasse di alcune cose nonostante io fossi a casa. Soltanto così poteva fare il suo lavoro. Questo ha facilitato molto le cose: lei aveva dei compiti da svolgere e si occupava dei bambini e io potevo dedicarmi al lavoro. Quando entrambe finivamo di lavorare, avevamo più tempo libero da passare tutti insieme in famiglia." 

Le modalità di lavoro sono cambiate radicalmante a causa della pandemia. Ora più che mai, un au pair è la migliore opzione in termini di flessibilità. Casa tua si trasforma in un luogo di lavoro e di vita familiare, ma tutto è più facile con la presenza un au pair in famiglia.