Come avere un au pair motivato

In un estratto del libro "Au Pairs with Ease", Clarissa Mosley, psicologa e host mom di grande esperienza dà qualche consiglio alle famiglie su come motivare ed entrare in sintonia con i propri au pair.

Ragazza con palloncino
, in Famiglie ospitanti

Pensa al tuo insegnante o al tuo capo preferito. Erano freddi e indifferenti e ti dicevano quando sbagliavi? O erano calorosi e amichevoli e si complimentavano con te per il tuo lavoro?

Complimentarsi con qualcuno è la chiave per costruire una relazione stabile con qualsiasi individuo - con te, con i tuoi bambini, con il tuo partner e soprattutto con il tuo au pair. La maggior parte delle persone è molto brava a sottolineare quando qualcuno fa qualcosa di sbagliato, soprattutto se si tratta del proprio compagno o dei propri bambini. Quando c'è un nuovo au pair a casa tua, puoi entrare in sintonia con lui complimentandoti per l'ottimo lavoro che svolge o mostrandogli gratitudine con un semplice "grazie".

Sai come apprezzare e ringraziare te stesso e i tuoi bambini. Ricorda che complimentarsi con qualcuno richiede più di un semplice "buon lavoro", "ben fatto, Kirsten". Alcuni psicologi hanno studiato come congratularsi con qualcuno può migliorare le performance di studenti e impiegati.

Ecco tre ingredienti fondamentali:

1. Rivolgiti al tuo au pair chiamandolo per nome

Le persone amano essere guardate per quello che sono; è per questo che quando ti complimenti con il tuo au pair chiamandolo per nome
, sa che ti stai rivolgendo a lui/lei e non ai bambini o...
al tuo gatto.

2. Focalizzati sul comportamento e sugli sforzi del tuo au pair, non sulla persona

Complimentarsi con qualcuno ha un valore emozionale che sta più in quello che fa piuttosto che
come lo fa. Quando ti focalizzi su un comportamento, si sente meno il confronto e
il tuo complimento sembra più sincero di una sterile frase come "ben fatto”.

3. Sii specifico

Se dici al tuo au pair di aver apprezzato qualcosa nello specifico, ti mostri riconoscente nei suoi confronti e attento ai
suoi sforzi. La prossima volta farà la stessa cosa e forse
anche meglio!

Cosa fare nello specifico?

Se l'au pair ha fatto qualcosa di buono, lavando i piatti ad esempio, potresti ringaziarlo dicendo:

Grazie per i piatti!

Puoi rendere la tua frase più personale e specifica così:

Le pentole sono così pulite e splendenti, Anne.

Potresti focalizzarti maggiormente sugli sforzi e sul comportamento del tuo au pair dicendo:

Devi aver perso davvero tanto tempo a lavarli.

Una tipica conversazione potrebbe essere:

Grazie per i piatti! Le pentole sono così pulite e splendenti, Anne. Devi aver perso davvero tanto tempo a lavarli.  

Apprezzare il lavoro del tuo au pair lo renderà felice!

Un altro esempio

Immagina semplicemente una situazione in cui il tuo au pair ha fatto un buon lavoro con il tuo bambino quando non voleva mangiare. Per rompere il ghiaccio potresti dire: 

Grazie per averlo convinto, Mary! Sei stata veramente brava a gestire Jasper quando non voleva mangiare. Sei stata decisa e hai mantenuto la calma. L'ho apprezzato tanto.

  • Chiamando il tuo au pair per nome, personalizzi il complimento.  
  • Lo rendi specifico mostrando di aver fatto caso a ciò che l'au pair stava facendo e al risultato delle sue azioni.
  • Costruisci la vostra relazione mostrando esplicitamente la tua gratitudine per ciò che ha fatto.

È chiaro che nessun complimento ha una forma prestabilita; vogliamo soltanto offrirti qualche esempio su come puoi rendere specifico un commento generale, focalizzandoti sulle azioni dell'au pair affinché possiate costruire una relazione vera e propria.

Usa i complimenti come una tecnica motivazionale

Potresti mostrare gratitudine per il comportamento del tuo au pair in tanti altri modi. Se sei quasi sempre fuori o al lavoro, lascia al tuo au pair un piccolo post-it con un sorriso per fargli sapere che tieni al vostro rapporto. A volte, potresti dire al tuo au pair, "Sono contenta che tu sia qui; rendi la mia vita molto più facile". Per esempio "Fantastico, hai ordinato le terrine per grandezza!" o un semplice ringraziamento come "Grazie per aver raccolto da terra le cose che mi erano cadute".

Non sentirti a disagio quando ti congratuli con il tuo au pair o se all'inizio ti viene difficile trovare qualcosa per cui ringraziarlo. Assicurati semplicemente di notare qualcosa una volta ogni tanto e ringraziare il tuo au pair. In alternativa, quando dai la paghetta settimanale al tuo au pair congratulati con lui dicendo "Grazie per il prezioso aiuto". Il tuo aiuto è davvero prezioso per la nostra famiglia." Potrebbe essere anche un buon momento per capire cosa fa e se ha bisogno di parlarti di qualcosa riguardo le faccende di casa, la cura dei bambini o qualsiasi altra questione.

 

Clarissa Mosley
 

Nota sull'autore:
Clarissa Mosley è una psicologa e madre di cinque figli. Dopo aver ospitato più di 15 au pair, Clarissa ha sfruttato la sua esperienza come psicologa e host mom per scrivere una guida su come essere una perfetta famiglia ospitante. Il suo libro Au pairs with Ease è disponibile in formato Kindle su Amazon

×

Accedi al tuo profilo su AuPairWorld