Diventare una famigila ospitante in Italia
Ormai siamo alla ricerca della nostra quinta au pair!

Tutto è iniziato credendo che un'au pair avrebbe giovato soprattutto al piccolo di casa. Invece la nuova esperienza si è rivelata positiva per l'intera famiglia di Vilma dall' Italia e ora non ne possono più fare a meno!



Pensavamo avrebbe fatto bene solo a nostro figlio

Marco with his "big sister"Quando c'era ancora solo Marco abbiamo provato questa esperienza, pensando che con una "sorella" maggiore sarebbe stato meglio per lui e lo avrebbe potuto aiutare a superare la sua introversione.... alla fine è stata una scoperta ed un beneficio per tutta la famiglia!

Tutti in paese sanno che siamo una “famiglia allargata”

Ora Marco aspetta con impazienza di conoscere la prossima nuova au-pair perché sa che avrà una nuova amica con cui giocare, conoscere, imparare e non solo qualcuno che riempirà gli spazi di tempo in cui non ci sono mamma e papà. A Settembre, quando ricomincerà la scuola, arriverà Dorina. Ci parliamo attraverso Skype, noi cerchiamo di farci conoscere meglio, lei ci ha presentato sua madre, siamo tutti molto soddisfatti; anche Giorgia benchè piccina, vuole parlare con Dorina!  I nostri amici ormai ci conoscono come una "famiglia allargata" e non siamo più una sorpresa, anche nel nostro paese le nostre ragazze sono conosciute, dal panettiere, ai giardini pubblici, a scuola ... le vedono con i nostri figli  e tutti sanno già chi sono!

Ora che abbiamo due bambini non possiamo più fare a meno delle nostre au pair

Host mum Vilma with the family's au pair girlOra con la piccola Giorgia non possiamo più fare a meno delle nostre ospiti, ognuna di loro ha portato qualche nuova conoscenza, abitudine, particolari di culture diverse. L'arricchimento è per tutti soprattutto quando dobbiamo rispolverare il nostro inglese. Noi abbiamo la fortuna di avere una grande casa per cui, abbiamo sempre chiesto alle nostre ragazze se volevano far venire in visita le loro famiglie, così abbiamo conosciuto anche altre persone e con qualcuno di loro si è stretta un'amicizia che dura grazie a Skype e alle e-mail. Una delle nostre precedenti au-pair è venuta a trovarci lo scorso natale con il fidanzato, è bello anche vedere come queste ragazze crescono, proseguono negli studi e costruiscono la loro vita futura...

Pazienza, comprensione e rispetto sempre!

Happy facesUn consiglio per tutti: pazienza, comprensione e rispetto, ricordare che sono componenti "temporanee" della famiglia (vengono anche in vacanza con noi), a volte noi siamo troppo presi dalla nostra vita frenetica, il lavoro, gli impegni dei figli.... qualche pausa di respiro ci permette di apprezzare appieno queste occasioni. Basta una piccola gita fuori porta, una cena con più amici, qualche svago... le aiuta a conoscere meglio il nostro paese e a non sentirsi "arruolate" in una famiglia con compiti ed orari stringenti. Buona permanenza a tutti gli au-pair!

×
Please select a language

Log in to AuPairWorld

×

Security question

If you forget your password, you must answer a security question correctly. Only then will it be possible to reset your password and regain access to your profile. Please select a question now and enter an answer for it.

  Cancel